Proprietà, usi e benefici del melograno

Il melograno, antico albero (Punica granatum L.Punicaceae) originario di un’area che va dall’Iran alla zona himalayana dell’India settentrionale, è stato coltivato nel Caucaso e nei paesi Mediterranei da tempo immemore.

Dal frutto del melograno, così importante nella simbologia della fecondità e della vita di moltissimi paesi, si ricavano due prodotti, tutti ricchi in polifenoli, una classe di molecole molto interessanti per le loro attività antiossidanti.

Il primo è un succo dissetante e di ottimo sapore ottenuto dal frutto, ormai ben conosciuto e presente sul mercato; contiene flavonoidi (soprattutto antocianine, ma anche catechine), ellagitannini inclusa la punicalagina, in buona parte responsabile dell’azione antiossidante del succo del frutto. Contiene inoltre altri polifenoli: grazie a questo mix il succo ha un’ottima azione antiossidante, astringente, antinfiammatoria, fotoprotettiva e antimicrobica.

Il secondo è un olio grasso ottenuto dai semi, ricco in acidi grassi polinsaturi, in particolare l’acido punicico, oltre alle già viste punicalagine, e buone quantità di vitamina E, che rendono questo prodotto altrettanto interessante per la cosmesi quanto il succo. È infatti un antiossidante, un fotoprotettivo, una fonte di acidi grassi polinsaturi di qualità, e ha degli effetti di riduzione delle rughe e di rigenerazione cutanea, testati sugli esseri umani.

I due estratti sono stati utilizzati insieme in prodotti per la fotoprotezione e contro il fotoinvecchiamento, sia da soli sia combinati ad altri estratti con attività simili, per esempio il tè verde e il mangosteen. Il succo può anche essere usato come supplemento alimentare, combinato a un trattamento topico, per avere effetti più profondi di protezione dalle lesioni da raggi ultravioletti o in genere per mantenere una buona salute dei tessuti.

Log in with your credentials

Forgot your details?